Dizionario del Diabete di tipo 1

  • A

    Acetone

    L'acetone, della famiglia dei chetoni, è una sostanza acida presente nel sangue e nelle urine.
    L'acetone è il risultato della sintesi dei grassi nel fegato. Nel caso del diabete, quando il corpo non ha più grassi da poter sintetizzare per produrre energia, carico di sangue in acetone e diventa acida.

  • Acido folico

    L'acido folico, o B9, permette il corretto rinnovamento delle cellule, soprattutto nella fase della crescita. Per le donne incinta è importante avere il giusto apporto di acido folico giornaliero (5mg) al fine di evitale possibili anomalie del tubo neurale. Le donne con diabete sono soggette a una carenza di acido folico ed è quindi necessario andare ad integrarlo.

  • Adrenalina

    L'adrenalina è un ormone prodotto in situazioni di stress, paura o collera. La sua secrezione nell'organismo aumenta il battico cardiaco, la pressione arteriosa e il rilascio di glucosio.

  • Ago pungidito

    Lancette o aghi utilizzati per il prelievo di sangue capillare. Utili al paziente con diabete per ottenere la goccia di sangue necessaria per l'autocontrollo della glicemia.

  • Asintomatico

    Una malattia si dice asintomatica quando non si avverte alcun sintomo.

  • Autoimmune

    Si parla di malattia autoimmune quando il sistema immunitario ha un malfunzionamento ed attacca le proprie cellule.

  • C

    Calcio

    Il calcio è un elemento chimico indispensabile per lo sviluppo e la solidità dell'osso. E 'anche essenziale per la contrazione muscolare,i movimenti cardiaci e la coagulazione del sangue.

  • Candida

    La candida è una micosi (fungo), un'infezione della pelle o delle mucose.

  • Carboidrati

    I carboidrati, o zuccheri si dividono in due famiglie: carboidrati semplici (come il glucosio, il saccarosio, il lattosio) che sono diversi tipi di zuccheri semplici e sono facilmenti assimilabili dall'organismo. Questi carboidrati hanno un sapore zuccherato. I carboidrati complessi (come il glicogeno, l'amido, la cellulosa) sono delle catene di molecole di carboidrati. Questi carboidrati non hanno un sapore zuccherato. I carboidrati danno un importante apporto di energie all'organismo, sia in maniera immediata che sotto forma di riserve.

  • Celiachia

    La celiachia (detta anche morbo celiaco o sprue celiaca) è un'intolleranza permanente alla gliadina, contenuta nel glutine,  un insieme di proteine a loro volta contenute nel frumento, nell'orzo, nella segale, nel farro e in altri cereali minori. La celiachia rende tossici - nei soggetti affetti o predisposti - tutti gli alimenti derivati dai suddetti cereali o contenenti glutine in seguito a contaminazione.

  • Chetoni

    I Chetoni, tra cui l'acetone, sono composti organici di carbonio.

  • Contenitore per aghi

    Contenitore sicuro e igienico per depositare aghi usati.

  • D

    Diabete

    È una malattia cronica caratterizzata da un elevato livello di glucosio nel sangue.
    Può essere causato da una mancanza di insulina, da una resistenza all’insulina o da entrambe. Il diabete viene classificato in due categorie principali: Diabete tipo 1, in cui vi è assenza insulinica, e diabete tipo 2, in cui possono essere presenti, in diversa misura, insulino-resistenza e carenza insulinica.

  • Diabete di tipo 1

    Diabete di tipo 1, diabete insulino dipendente, detto anche diabete giovanile. Viene considerato una malattia del sistema immunitario, nel corso della quale le cellule del pancreas che producono insulina vengono attaccate e distrutte da altre cellule del nostro stesso organismo.
    Esiste una certa predisposizione genetica a sviluppare questa malattia, ma non se ne conosce la causa vera e propria.

  • Diabete di tipo 2

    Si parla di diabete di tipo 2 o  "diabete dell'adulto" o "non insulino-dipendente".
    La causa è un errore dell'insulina nello sintetizzare il glucosio. Il glucosio non è sufficientemente sintetizzata dall'organismo e di conseguenza aumenta la glicemia.
    Questo tipo di diabete si verifica soprattutto nelle persone con più di 45 anni, ma colpisce sempre più persone giovani.

  • Diuresi

    L’escrezione urinaria e anche la quantità di urina eliminata nell’unità di tempo. Se aumenta, ci si può rendere conto di avere un alto livello di glucosio.

  • G

    Glicemia

    La glicemia è la concentrazione di glucosio, quindi di zucchero, nel sangue. Questa concentrazione è regolata dall'azione di ormoni quali insulina e glucagone, rilasciati da diversi organi: pancreas, fegato e reni. Sebbene vari in funzione dell'età e del regime alimentare delle persone, il tasso normale della glicemia si misura in un valore tra 74 e 106 milligrammi per decilitro. In un caso di elevata concentrazione, parliamo di iperglicemia. In caso di bassa concentrazione, parliamo di ipoglicemia.

  • Glicosuria

    Situazione in cui il livello di zuccheri nelle urine è troppo elevato. La glicosuria è legata ad una glicemia elevata.

  • Glucagone

    Ormone prodotto dal pancreas che stimola la produzione di glucosio. L'azione del glucagone aumenta la glicemia. Il suo ruolo è opposto a quello dell'insulina che permette di abbassare la glicemia.

  • Glucometro

    Apparecchio che permette la misurazione della glicemia. Vedi lettore di glicemia.

  • Glucosio

    Il glucosio è uno zucchero semplice appartenente alla famiglia dei carboidrati. Il glucosio è la prima fonte di energia per l'organismo. Nonostante il suo apporto sia vitale, una quantità elevata o minima possono portare a conseguenze nefaste.

  • Glutine

    Il glutine è una proteina presente nei cereali come grano orzo e segale. Lo troviamo nel pane, nella pasta e nei biscotti…è possibile acquistare alimenti senza glutine nei grandi supermercati o nei punti vendita specializzati.

  • H

    HbA1c

    L'emoglobina glicata o HbA1c è un valore che permette di misurare l'evoluzione media della glicemia nel lungo periodo (2-3 mesi).

  • I

    Ictus (accidente cerebrovascolare)

    L'ictus o accidente cerebrovascolare  è un fallimento della circolazione del sangue al cervello. E 'causata da ostruzione del sistema sanguigno, che provoca necrosi delle cellule nervose. Le conseguenze onseguenze e la gravità sono variabili a seconda della regione danneggiata del cervello.

  • Infarto

    Conseguenza immediata dell'ostruzione della circolazione sanguigna data dalla presenza di un coagulo sanguigno. L'infarto corrisponde alla necrosi di una parte di organo. Il sangue non circola più, le cellule non ricevono più il giusto apporto di ossigeno e muoiono.

  • Insulina

    L'insulina è un ormone prodotto dal pancreas. Permette di controllare, diminuendolo, il livello di glucosio nel sangue. I muscoli possono assorbire lo zucchero e trasformarlo in glicogene e acidi grassi.

  • Iperglicemia

    Elevata concentrazione di zuccheri nel sangue.

  • Ipertensione

    Problema cardiovascolare caratterizzato da una pressione sanguigna alta.

  • Ipoglicemia

    Bassa concentrazione di zuccheri nel sangue.

  • Ipotiroidismo

    Situazione in cui la ghiandola tiroidea non produce un livello sufficiente di ormoni e genera interruzioni nel metabolismo.

  • L

    Lancette

    Piccoli aghi che permettono di recuperare una goccia di sangue per controllare il livello di zuccheri grazie al lettore per la glicemia.

  • Lettore di glicemia

    Apparecchio che permette di misurare il livello di zuccheri nel sangue. Una goccia di sangue prelevata dal polpastrello delle dita delle mani, permette al lettore di analizzare la glicemia. Il risultato appare sul lettore e permette di fare una successiva valutazione della glicemia.

  • M

    Medicazione

    Cure mediche  controllate nella quantità e nella durata al fine di combattere una malattia.

  • Microalbuminuria

    Parliamo di microalbuminuria quando il livello di albumina nelle urine è minore rispetto al solito. Il livello di microalbuminuria permette di diagnosticare un disfunzionamento renale nei diabetici di tipo 1. Nei diabetici di tipo 2 invece indica un rischio di malattia cardiovascolare o di malattia renale cronica.

  • Microinfusore

    Apparecchio portatile che permette un apporto di insulina. Il microinfusore permette di controllare e programmare le quantità d'insulina necessarie nell'arco della giornata.

  • P

    Pancreas

    Il pancreas è un organo dell'apparato digestivo. Il suo ruolo è quello di sintetizzare gli enzimi digestivi e di controllare la glicemia grazie alla produzione di insulina e glucagone.

  • Penne per insulina

    Provvista di una cartuccia d'insulina pronta all'uso, le penna  per insulina è un device rapido e di facile utilizzo per fare iniezioni di insulina. Esistono penne ricaricabili o pre-riempite.

  • Pessario

    Anello in caucciù o silicone che si inserisce nella vagina delle donne incinte al fine di impedire la discesa dell'utero. Permette di evitare parti prematuri nelle donne diabetiche.

  • Postprandiale

    Aggettivo qualificativo di un azione che si svolge dopo i pasti.

  • Pressione sanguigna

    Pressione esercitata dal sangue contro le pareti delle arterie. Si tratta della forza di circolazione del sangue. Per misurarla si rileva la tensione sistolica (la più alta) e la tensione diastolica (la più bassa). Una pressione arteriosa ottimale è meno di 120/80 mmHg. Quando la pressione è sopra i valori si parla di ipertensione, al contrario, quando la pressione è sotto i valori si parla di ipotensione.

  • Proteine

    Le proteine sono catene di amminoacidi, apportate dall'alimentazione. Sono essenziali per il buon sviluppo delle cellule dell'organismo.

  • S

    Sacchetto isotermico

    Sacchetto utilizzato per mantenere qualcosa a temperatura costante.

  • Soluzione di controllo

    Questa soluzione permette di verificare che la lettura della glicemia sia ben regolata al fine di ottenure un risultato affidabile durante le analisi del sangue.

  • Strisce

    Le strisce reattive permettono al glucometro di leggere il livello di glucosio nel sangue.

  • T

    Tiroide

    La tiroide è una piccola ghiandola situata alla base del collo che produce un numero importante di ormoni che regolano il metabolismo. La tiroide secerne oltre alla tiroxina, anche insulina e ormoni della crescita che hanno una netta influenza sulla spesa energetica, il ritmo cardiaco, il peso, la digestione e la concentrazione.

  • Tiroxina

    La tiroxina o T4 è l'ormone principale prodotto dalla tiroide. Questo ormone gioca un ruolo importante sul metabolismo. Ha numerose funzioni che hanno effetto sulla regolazione del metabolismo, i processi di crescita, la differenziazione dei tessuti o la regolazione dello sviluppo fisico e mentale.

  • V

    Vaccino

    Preparato preventivo iniettato nell'organismo per proteggersi dalle malattie.